FERVES RANGER

FERVES RANGER 4X2

Anno 1969

Esemplare veramente bello e introvabile.

Pronto per immatricolazione Italiana.

La Ferves Ranger è una piccola autovettura fuoristrada - spiaggina, prodotta dalla carrozzeria torinese Ferves (acronimo di Ferrari veicoli speciali), dal 1966 al 1971.

Venne presentata al salone dell'automobile di Torino del 1966, come vettura per il tempo libero e per il lavoro.

Vettura scoperta a quattro posti, dotata di uno specifico telaio in profilati di acciaio a sezione rettangolare, cui sono fissati i pannelli rivettati che costituiscono la compatta carrozzeria in lamiera di acciaio. Il parabrezza è abbattibile verso l'avanti come le classiche Jeep e poteva essere ordinata con la dotazione opzionale di una capote in tela, sorretta da centine smontabili.

Realizzata su meccanica Fiat, utilizza le sospensioni e i freni della "600D", i semiassi anteriori della Autobianchi Primula, mentre il propulsore e la scatola dello sterzo sono derivati dalla "500 F".

Dal dépliant originale, la versione 4x2 risulta progettata dall'ing. Ferrari, lo stesso della Samas Yeti, per uso fuoristradistico ed agricolo.

Il motore, situato posteriormente, è un bicilindrico in linea raffreddato ad aria con una cilindrata di 499,5 cm³, con albero a camme laterale. La potenza, inalterata rispetto al propulsore di serie Fiat, è di 18 CV con una coppia motrice di 3,1 kgm a 3.000 giri/minuto.

La trazione è posteriore,  il cambio in blocco, a quattro marce ad innesto rapido, più una prima ridotta e il differenziale posteriore bloccabile manualmente.

I freni sono a tamburo, con freno a mano indipendente sulle ruote posteriori, a comando meccanico. Le sospensioni sono indipendenti con molle elicoidali a bracci triangolari, per quelle anteriori, e obliqui per quelle posteriori, pneumatici Semperit 165-12.

Il 16 agosto 2019 è stato battuto all'asta un esemplare giallo per 196.000 dollari.


€ 35.000,--